RESPIRAZIONE FISIATRIA E FONAZIONE DEL CANTO

RESPIRAZIONE FISIATRIA E FONAZIONE DEL CANTO

PREMESSA

Cantare comprende l'utilizzo di alcune parti del nostro corpo che l'artista deve conoscere e riuscire a percepire profondamente:

- le corde vocali: dalle loro vibrazioni viene prodotto il suono della nostra voce;

- la faringe (o gola): un muscolo a forma di canale che deformandosi, in lungo e/o in largo, ha la capacità di modificare gli effetti della risonanza del suono nella testa;

- i polmoni: il serbatoio per l'aria che utilizziamo per far vibrare le corde vocali;

- il diaframma: un muscolo a forma di cupola, sottile e flessibile, che separa il torace dall'addome. Dalla sua cooperazione con i polmoni e i muscoli addominali, nasce la colonna d'aria destinata a trasformarsi in suono con le vibrazioni delle corde vocali;

- i muscoli addominali: aiutano il diaframma a comprimere i polmoni e a far uscire correttamente l'aria;

- i muscoli del collo e delle spalle (rilassati per una corretta postura durante l'esecuzione di un brano).

Per poter diventare un valido cantante è indispensabile la consapevolezza di tutti gli organi che partecipano all'attività canora, un'ottima conoscenza della respirazione diaframmatica, una considerevole gestione del rilassamento corporeo, del riscaldamento fonatorio ed una corretta postura. Tutto ciò concorre alla salute fisica e vocale del cantante e garantisce lunga vita allo strumento VOCE. L' intento di questa disciplina è di istruire e consapevolizzare il cantante sulla corporeità del CANTO che grazie allo studio medico e logopedistico è riuscito a consolidare la tecnica e a migliorare le prestazioni di coloro che sanno farne buon uso.